Progettazione con SketchUp per Starbucks

Data:

David Daniels dirige il design team di Starbucks dell'est dell'America, supervisiona più di un centinaio di designers tra New York, Chicago, Miami, Dallas, e America Latina. David e il suo team hanno eseguito più di 1.400 ristrutturazioni e costruzioni dei maggiori Starbucks solo nel 2016. Oltre a essere un designer appassionato (e produttivo), David è anche un affezionato di SketchUp, qui sotto riportiamo l'intervista fatta dal team di SketchUp a David riguardo il suo approccio alla progettazione per Starbucks.


Ciao David… Puoi presentare te e il tuo team alla comunità di SketchUp?

Certamente. Sono un architetto e il Managing Director of Design presso Starbucks, supervisiono i nostri team e i progetti della regione est dell'America. Ho imparato ad usare SketchUp anni fa da un ragazzo di Kathmandu e da allora lo uso per i miei progetti.

Starbucks design studio a Miami

Come ha iniziato il tuo team ad usare SketchUp?

Ad un certo momento stavo lavorando all'ufficio di Miami, eravamo una manciata di designer, incluso me, che lavoravamo per un flagship store di alto livello. Usavamo SketchUp per i design e i rendering, ma non tutti lo facevano.

Come capo designer, parte del mio lavoro è di rivedere e approvare i progetti. Solamente quest'anno il mio team ha eseguito più di 1,400 progetti, e io devo rivederli molto velocemente.

Alcuni designer mi hanno portato dei wireframe in bianco e nero o delle immagini a due dimensioni. Questo era per me scomodo perché avrei dovuto mettere la mia firma di approvazione per un negozio, una palette di colori, o uno stile che dovevo provare a ricostruire nella mia testa senza nessuna prova visiva di come sarebbe potuto risultare.

A questo punto abbiamo iniziato ad insistere che tutti usassero SketchUp per modellare, realizzare le texture e le superfici di modo che io potessi approvare progetti con più autorità e sicurezza.

Rendering SketchUp del Starbucks Reserve Bar, Brookfield Place, NY.

Il passaggio a SketchUp è stato inaugurato presso lo studio di Miami dove uno dei miei designer senior ha forzato il cambiamento. Da allora, lo studio di Miami progetta in modo più collaborativo, ospitando una charrette di progettazione ogni settimana dove si riuniscono con il loro computer e un grande monitor. Hanno co-progettato cinque o sei negozi base in un giorno, risolvendo la progettazione spaziale, la palette e lo stile, tutto grazie a SketchUp. Quando tutti usavano diversi software era impossibile pensare di fare una cosa del genere.

Dopo aver testato il processo lavorativo in questo ufficio, anche l'intero studio dell'America Latina ha iniziato ad usare SketchUp, e dopo poco anche New York e Dallas. In un anno e mezzo siamo stati capaci di estenderlo a tutti i quattro uffici che supervisiono. Ho notato che una volta che i miei designers hanno imparato SketchUp, si divertono veramente ad usarlo, rispetto agli altri software. SketchUp ha sbloccato il talento latente dei nostri progettisti emergenti.

Questo come ti avvicina al prodotto finito?

I nostri architetti effettuano i sopralluoghi e creano il guscio dell'edificio in Revit. Esportiamo questi modelli su SketchUp e realizziamo tutto il progetto dell'architettura interna in SketchUp. Questo include rifinire i colori, i materiali, i mobili, gli infissi e gli arredi. Creiamo un bellissimo progetto schematico tridimensionale che consegnamo al nostri architetti incaricati del progetto (Architects of Record AoRs).

Rendering SketchUp del Starbucks Reserve Bar, Brookfield Place, NY.

Ogni store è estremamente speciale per il nostro brand e per i nostri clienti: è il loro "terzo posto", un luogo dove le persone possono sedersi e rilassarsi, oppure comprare e imparare. Noi ambiamo a trovare la via di mezzo tra l'essere adeguati al brand e l'essere rilevanti localmente di modo che lo store sia sentito adeguato al quartiere, o ai palazzi tra i quali è inserito, o di quella parte della città.

E visto che i parametri sono diversi ogni volta, questo significa che ogni store deve essere unico, giusto?

Esattamente. All'interno degli store abbiamo dei semplici principi che sono molto importanti per noi. Quando troviamo un palazzo penso sia molto importante lavorare con la struttura dello spazio. Quindi se lo spazio ha muri di mattoni, o superfici che hanno un aspetto vissuto, o ha grandi capriate a vista sul tetto, noi vogliamo celebrare lo spazio circostante, non sovrastarlo con un mucchio di roba. Questo guscio fornisce un contorno che ospita l'eroe dello spazio: il coffee bar.

Foto dell'interno del bar a Broadway

Dove si trova il bar, come sembra e come viene percepito, la linea visiva verso e da quest'ultimo, com'è illuminato, sono tutti aspetti molto importanti. Investiamo molto tempo a garantire un pezzo di arredamento finemente lavorato poiché è il grande palcoscenico dove creiamo il "caffè teatro".

Il vostro nuovo store al nr 10 di Waverly Place potrebbe essere un esempio tipico. Cosa preferisci di questo progetto?

Vista in SketchUp del Reserve Bar di Waverly Place

Il nr 10 di Waverly Place è un reserve bar  questo significa che è uno store speciale con un'esclusiva selezione di caffè. Il modo in cui prepariamo il caffè lì è piuttosto speciale. Il palazzo era un edificio già esistente con un bellissimo pavimento bianco che casualmente era della stessa tonalità di colore del nostro flagship store, The Roastery a Seattle. Quindi lo abbiamo preservato e ricoperto, tenuto i muri di mattoni già esistenti e commissionato delle mappe disegnate a mano e delle opere d'arte ad un grande artista di nome Tommy Tailor, con cui ho collaborato spesso negli anni.

Vista in SketchUp a fianco di una foto dello spazio finito.

Come si struttura il lavoro di progettazione di Starbucks?

Una volta che abbiamo trovato un edificio adatto ad ospitare uno Starbucks Store, creiamo un layout funzionale, che poi sviluppiamo in una prima dettagliata planimetria. Se questa proposta ottiene il via dal nostro Operation Team, possiamo dare il via al lavoro di progettazione degli interni con SketchUp.

In questo momento testiamo le nostre idee per il bar, l'illuminazione e i colori. Usare SketchUp in questa fase del lavoro ci fa sentire come se stessimo lavorando con l'argilla: molte idee possono essere provate molto velocemente. La velocità ci permette di visualizzare rapidamente le idee, identificando quelle che ci piacciono, di modo di poterle costruire nel mentre il progetto si sviluppa.

Qual è la funzionalità di SketchUp senza la quale non riusciresti a stare?

Senza dubbio lo Style Builder. Il modo in cui possiamo modificare lo stile predefinito per ottenere una finitura disegnata a mano, calda e non troppo perfetta ci aiuta a ritrarre fedelmente l'estetica del design che attraversa i nostri store.

Veloce intervista tecnica a Eduardo Meza, LEED AP e Senior Designer presso lo Studio Starbucks di Miami

  1. Abbiamo notato che il tuo team usa una selezione impressionante di materiali. Dove li trovate e li curate?La parte più consistente dei materiali usati viene creata da foto e scannerizzazioni dei nostri cataloghi.
  2. I team hanno librerie di materiali separate? O condividete i materiali tra i vari uffici? Lo studio di Miami ha creato una libreria con i nostri materiali standard e questa libreria è condivisa con gli altri Studi di Starbucks. I materiali esterni alla nostra palette standard sono creati su misura per ogni progetto.
  3. Qualcuno del tuo team usa qualche estensione di SketchUp per il loro lavoro? Se si potresti dirci la vostra top 3? Si;  LSS MatrixSection Cutface e  Smart Drop.
  4. Di quale scorciatoia da tastiera non potresti fare a meno? Le scorciatoie sono un must per il mio lavoro. I miei preferiti e quelli che uso di più sono: M = Materiali, C = Componenti, L= Layer.

Articolo originale tratto dal blog internazionale di SketchUp - Autore: Sumele Aruofor

loading
Attendere prego